Cattedrale di Ravello

Cattedrale di  Ravello

1

2

3

4

5

LAVORI DI CONSOLIDAMENTO E RESTAURO DELLA CATTEDRALE DI RAVELLO (SA).

Dedicato a S. Pantaleone, il Duomo di Ravello sorge in piazza del Vescovado, nel cuore dell'importante cittadina della costiera amalfitana. Fondato dal vescovo Orso Papirio, nel 1086 o nel 1087, fu rimaneggiato nel XII secolo, e poi ristrutturato in stile barocco nel XVIII secolo. La porta centrale, opera di Barisano da Trani - autore anche delle porte della cattedrale della sua città e di quella di Monreale - è in bronzo e risale al 1179. Di grande interesse anche il piccolo ambone di tipologia bizantina, unico esempio ancora esistente in Italia meridionale, il quale presenta, tra gli altri, due mosaici raffiguranti Giona ingoiato e rigettato dalla pistrice e figurazioni che simboleggiano la morte e la risurrezione di Cristo. All'’ analisi attenta della fabbrica da parte della nostra azienda furono rilevati dissesti statici e diffuse alterazioni cromatiche causate dall’ accumulo di depositi carboniosi che coinvolgevano i blocchi di pietra calcarea del basamento in facciata, le decorazioni in bassorilievo del portale d’ingresso alla navata centrale e degli architravi delle porte delle navate laterali. L'’ opera di restauro si è dunque estrinsecata nel consolidamento, nella pulitura e nella stesura di un trattamento protettivo su ogni singolo elemento lapideo, dopo aver accuratamente smontato ciascun elemento dalla propria sede. L'’ intervento ha coinvolto anche la pavimentazione della chiesa che  è stata ripristinata in piu punti, sì da renderla leggibile in maniera uniforme. Sono state inoltre sistemate le bifore del campanile che presentavano dissesti statici ed alterazioni cromatiche di rilevante peso. Il progetto e la direzione dei lavori del Duomo di Ravello sono stati curati dall'’ arch. Ruggiero Martines.